buoni propositi libera sogni

2018… un anno tutto nuovo, 365 giorni da usare al meglio.

Siamo pieni di entusiasmo e di buoni propositi, pensiamo a cosa possiamo fare di nuovo e di diverso per migliorare e arricchire la nostra vita, per rendere quest’anno un anno veramente speciale.

E ora… è già finito gennaio…

Hai già perso motivazione?

 

 

Forse perché non vedi risultati immediati?
Forse perché… sai bene cosa vuoi, ma ignori perché lo vuoi?
Forse hai un obiettivo… ma ti manca metodo, strategia e organizzazione?
Forse ti stai facendo influenzare dall’esterno: amici, parenti e demotivatori vari che uccidono i sogni altrui, quasi come se la tua vita fosse la loro.
Forse non credi abbastanza in te stesso, non ti senti all’altezza.
Forse credi che per te non sia possibile cambiare le cose… troppe responsabilità… la sfortuna… il passato… i figli
Forse non credi abbastanza nel progetto che vuoi realizzare... è troppo grande e, se poi non funziona?
Forse hai talmente chiaro ciò che vuoi ma… sei troppo rigido, ti manca elasticità?
Forse non ti senti ancora pronto… e tu devi essere perfettamente pronto… le cose o si fanno bene o non si fanno.
Forse hai veramente tante idee, hai talmente tanti interessi… che potresti iniziare diversi percorsi ma… quale sarà il migliore?

buoni propositi demoralizzatoProva a pensarci: probabilmente sono anni che anche a te capita di non riuscire a realizzare i tuoi buoni propositi e perdi motivazione strada facendo… man mano che scorrono i giorni.

E questo capita probabilmente anche perché non ti sei mai fermato un attimo a pensare.

Puoi iniziare a farlo adesso.

Prenditi un po’ di tempo e chiediti:

  • Com’è andato il mio 2017?
  • Quali cose ho realizzato e quali mi ero ripromesso di fare?
  • Che benefici volevo raggiungere?
  • Cos’è cambiato in me quest’anno?

Fai un’analisi dell’anno passato, per renderti conto delle promesse fatte a te stesso, quelle mantenute e non mantenute, quanti buoni propositi fatti all’inizio dell’anno… sono andati in fumo? Cosa non ha funzionato? Cosa ti è mancato? Forse la fortuna o l’opportunità?

Si dice che piove sempre sul bagnato ma…

è solo fortuna o forse è anche una questione di energia?

Più faccio, più sbaglio, più cresco, più trovo il senso della mia vita, la mia strada e la mia fortuna.

Questo accade a coloro che, nonostante le difficoltà, agiscono, persone che si aprono a nuove esperienze, escono dall’abitudine consolidata (zona di confort), azzardano un po’, che si rialzano dopo ogni caduta, conoscono gente nuova, si confrontano il più possibile. Principalmente aiuta l’osservazione e l’analisi. Queste due azioni, assieme, permettono di trasformare quelli che chiamiamo errori, cose e pensieri che spesso facciamo in modo ripetitivo, senza rendercene conto, a causa di comportamenti e credenze diventate abitudini e non messe in discussione da tanto, tanto tempo.

buoni propositi pro controE allora…

puoi analizzare successi e insuccessi dell’anno appena trascorso, in tutte le aree della tua vita, per trarne un insegnamento importante.

Anche se fosse stato uno dei peggiori anni, questa analisi ti aiuta a tirare fuori qualcosa di estremamente positivo che, una volta compreso, farà la vera differenza nel realizzare i tuoi sogni.

Cito le mie parole, all'interno di un altro articolo:

Insomma, quando ci sono cose che non vanno, abbiamo la tendenza a focalizzare la nostra attenzione solo su quelle, trasformando così un anno difficile in un anno orribile, da dimenticare!

Io non voglio commettere questo errore: è stato un anno sicuramente impegnativo, ma un anno che ha comunque portato con sé soddisfazioni che la maggior parte della gente non vivrà in una vita intera!

Ricordarmi che ogni medaglia ha sempre un altro lato, mi permette di sentirmi fortunata a prescindere, di non permettere al dolore di cancellare tutto il bello che ho vissuto e di vedere anch’esso come uno strumento di crescita ed evoluzione, come in realtà è, permettendomi così di essere grata anche per quello, perché, se non ci fosse stato, probabilmente la mia vita sarebbe stata meno completa!

Poi voglio imparare da tutte le lezioni possibili!

Ogni volta che sbagliamo, che ci confrontiamo con momenti difficili, che ci troviamo nel buio, ogni volta che viene fuori la parte peggiore di noi, una sola cosa alla fine è importante: ne facciamo buon uso o perdiamo la lezione? Se è vero che: non è importante quel che ci succede, ma il significato che gli attribuiamo, cosa possiamo imparare da tutto ciò?

Una volta che è passato, il passato è passato!

Ma se ti permette di imparare qualcosa, anche la peggiore esperienza della vita assume un senso e, invece che rimanere soltanto un ricordo doloroso, si trasforma in un’esperienza costruttiva, in un nuovo e solido pilastro su cui costruire qualcosa di nuovo! Ci hanno detto che ciò che non ci uccide ci fortifica ma questo è vero solo se ne traiamo un insegnamento positivo e produttivo.

Senza alcun metodo né strategie, farcela da soli può essere difficile.

Dopo la nostra esperienza dell’anno passato, difficile e dolorosa, siamo pronti a ricominciare più carichi di prima.

Abbiamo preparato un intero percorso circolare che, partendo dallo Scollocamento Solidale Base, si sviluppa in vari step che parlano di obiettivi, del sabotatore che c’è in noi, delle credenze che ci limitano, di scoprire i talenti, le paure, la rabbia, il senso di colpa, come parliamo con noi stessi e con gli altri, le relazioni che instauriamo e come lo facciamo e … tanto ancora.

La maggioranza delle persone, non realizza i propri sogni perché non sa di avere delle credenze limitanti, cioè quelle certezze che, per sentirci coerenti, dobbiamo confermare, ma che spesso, rappresentano un limite per quello che vogliamo realizzare.

buoni propositi iniziamoTi piacerebbe:

  • riuscire a crearti quelle credenze che potranno facilitarti e trovarle grazie alla consapevolezza di tutte quelle credenze che ti hanno limitato negli anni passati?
  • comprendere la valutazione che tu stesso fai, delle aree della tua vita (famiglia, lavoro, soldi, tempo libero, salute, ambiente) per consapevolizzare quello che vuoi, che vali e quello che ti meriti, secondo il tuo punto di vista, come una specie di voto, sulla tua qualità di vita a 360 gradi?
  • sentirti finalmente in grado di fare una lista di priorità (i principali obiettivi che vuoi raggiungere)?
  • riuscire a descrivere le tue principali linee guida, quelle che saranno utili e indicative per ricordarti il modo in cui hai deciso di comportarti, le tue priorità, gli obiettivi mensili che potrai, man mano, monitorare per garantirti il risultato?
  • trovare un modo per non mollare a metà i tuoi obiettivi, per non far ammuffire i tuoi sogni in un cassetto?
  • decidere i risultati che vuoi ottenere senza sacrificare altri aspetti importanti.

Non c’è niente di peggio che raggiungere dei grandi risultati professionali e poi perdere o sacrificare gli affetti. Che senso ha aumentare il fatturato, ma perdere la famiglia o gli amici? Che senso ha vivere costantemente sotto pressione per rispondere agli altri e magari non accorgersi che i figli e il partner hanno veramente bisogno di noi? comprendere che sei responsabile del tuo successo, della qualità di vita e del tuo benessere?

Tutto questo è possibile e, se pensi ti possa essere utile e desideri una guida che ti aiuti a definire e applicare tutto quello di cui abbiamo appena parlato per avere una visione globale di tutte le aree più importanti della tua vita, seguici!

Ognuno di noi fa il meglio che può con risorse che ha in quel momento!

Qualsiasi scelta una persona faccia riguardo la propria vita e le relazioni con gli altri è sempre la migliore per lui/lei in quel preciso momento. Ogni giorno, ognuno di noi si trova di fronte a scelte da compiere, ma quante di queste sono scelte consapevoli? A prescindere dal grado di importanza delle nostre scelte, è opportuno sapere, che ognuna di esse apporterà un cambiamento nella nostra vita, piccolo o grande che sia, perché è proprio con le nostre scelte che creiamo il nostro futuro.

Su quali basi prendi le decisioni? Perché decidiamo di agire in un determinato modo anziché in un altro? Abbiamo sempre accesso al nostro pieno potenziale, quando facciamo una scelta? Perché, di fronte ad un determinato evento, ogni persona reagisce in maniera diversa?

Prima di prendere decisioni, compiere azioni, attribuire un significato ad una determinata situazione, prima di fare delle scelte facciamo delle valutazioni e le facciamo in base a diversi elementi:

Stato d’animo - Domande - Valori - Credenze - Esperienze – Dubbi e paure

Ogni persona possiede in sé le risorse per migliorare la propria vita.

amor proprio 2Ciò che spesso non sappiamo è come utilizzarle!

I tempi che stiamo vivendo ci inducono a compiere grandi e continui cambiamenti, ma non sempre siamo in grado di affrontarli e superarli come vorremmo perché ci ostiniamo a far uso di vecchie abilità e abitudini, giuste in passato, inadeguate per il presente, fatali per il futuro di serenità e armonia a cui ciascuno aspira. Ogni metodo, da solo, non funziona: occorre applicarlo, metterci disciplina, determinazione quotidiana.

È necessario mettersi in gioco e prendersi la RESPONSABILITÀ (ovvero l’abilità di risposta) in ogni caso!

Si vive una volta sola, abbiamo solo questa vita per cui … impariamo a viverla al meglio!

Solo tu puoi realizzare il miracolo… iniziando da ora a fare scelte consapevoli… le migliori per te!


Joomla SEF URLs by Artio